Pubblicato il

Manco per ridere

Speravo che venire a lavorare durante la chiusura aziendale avrebbe reso il ritorno in ufficio meno traumatico.

Come da titolo.

Guardare il mio riflesso ciondolare sonnacchioso nel monitor, sbadigliando stancamente mentre mi sorprendo di come possa essere annoiata dopo soli venti minuti alla scrivania, mi fa domandare come sarebbe stato il rientro se avessi in effetti goduto dei sedici giorni di ferie pseudo forzata. Sarei entrata nell’ufficio giusto? Avrei confuso la tritadocumenti con la fotocopiatrice? Avrei risposto al telefono con la frase sbagliata, tipo “Angel Investigation, we help the helpless”? Meglio non saperlo.

Nel frattempo mi chiedo, come mai tutti si lamentano di come lavorano i colleghi? Questo è uno di quei pensieri nei quali mi inlooppo facilmente: se io mi lamento perchè te lavori male, e tu ti lamenti perchè quell’altro lavora male, vuol dire che quell’altro, secondo i miei canoni, lavora bene? O vuol dire che non c’è limite al peggio? O vuol semplicemente dire che ognuno lavora a modo suo e pensa che gli altri non siano capaci di lavorare come si deve solo perchè lavorano diversamente?

Eppure ero partita bene. Meglio fermarmi del tutto prima di buttare all’aria un articolo decente.

Annunci

Informazioni su serre

Ho interessanti prospettive per il futuro.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...